Leonardo Spina

Leonardo Spina (1955-ancora vivo) nasce napoletano e quindi prototeatrale. Dopo diplomi classici, movimenti studenteschi e lauree in scienze politiche e lettere, inizia a frequentare il teatro ragazzi (con il Marco Baliani dei primordi);

poi Pulcinella si impadronisce di lui e lo riporta sulla scena a rappresentare suoi testi in napoletano.  Dario Fo si accorge di lui e lo scrittura per una lunga stagione nella compagnia La Comune.

Uscito un po’ dal teatro  si dedica alla scrittura per il cinema: studia sceneggiatura con Age ed Ettore Scola e poi quest’ultimo lo prende “a bottega” dove collabora ad alcuni films .

Convolato a nozze con la psicoterapeuta Sonia Fioravanti, cercano un figlio ma trovanoi da una patologia tumorale che i due superano con metodi completamente “alternativi”.

Giunta la guarigione, sempre assieme, divengono prima genitori di Francesco e poi pionieri in Europa della gelotologia (comicoterapia: la Scienza del Sorriso).

Firmano, dal ’99 al 2018, 4 volumi sull’argomento,  fondano Ridere per Vivere (federazione di associazioni) e formano generazioni di clown dottori;  producono -e lo Spina partecipa- al docu film Clownin’ Kabul (2012, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia); infine fondano la Comunità Ospitale olistica La Terra del Sorriso, in Umbria, come luogo dell’altrove.

Da solo lo Spina, inoltre, scrive e mette in scena varie commedie, tra cui Psicosomatica della Sfiga, una piece dedicata ai rapporti corpo/mente. Qualche volta dorme.